Al via il nono Campo Migrans, binocoli al cielo dal 19 agosto

Annunci

Programma 2013. Gli obiettivi del Gheppio, un Parco di tutti e senza confini capace di valorizzare l’economia locale e l’ambiente naturalistico.

cropped-okok7.jpgIl direttivo conta nove membri, la pagina Facebook ha centinaia di visualizzazioni ogni settimana e un alta partecipazione in termini di commenti. Ci sono le basi per affrontare l’anno in corso e perseguire gli obiettivi oltre ad attuare il programma del 2013. Parola d’ordine: creare un senso di appartenenza al Parco, sia fra i residenti dei 5 comuni aderenti che fra i visitatori. Per questo abbiamo deciso di sostenere le persone, le istituzioni, i politici, le associazioni tutte che condivideranno con noi gli obiettivi. Non abbiamo confini, quelli sono solo nelle teste delle persone e sulle carte geografiche. A noi non interessano. Vogliamo far capire che un Parco ben strutturato e condiviso più dare un “guadagno sostenibile”. Ed è questo l’altro “motto” che è emerso in assemblea e che cela in realtà un progetto molto ambizioso. Valorizzare un economia locale capace di diventare virtuosa, l’economia del Parco della Collina di San Colombano, un area che vanta strutture ricettive, termali, agricole, commerciali oltre alle risorse personali che ognuno può mettere in campo, per sostenere questo ambizioso progetto. San Colombano al Lambro è certamente avanti rispetto agli altri comuni che dovranno mettersi al passo per un Parco condiviso da tutti. Avanti tutta e buon lavoro

PROGRAMMA 2013 DA IMPLEMENTARE CON I CONSIGLI E LE PROPOSTE DEI SOCI

GIORNATA ECOLOGICA
data da confermare

TREKKING WINE – giugno –
escursione guidata fra le vigne e le colline. Degustazione in cantina

CENSIMENTO ALBERI MONUMENTALI
conclusione progetto di censimento – date da definire –

CAMPO MIGRANS – agosto / settembre
Postazione di osservazione Rapaci in migrazione

IL Gheppio rinnova e amplia il direttivo. Andrea Vari alla guida dell’associazione

Si è svolta oggi l’assemblea per il rinnovo del Consiglio direttivo e per il programma 2013. Partecipazione “numerosa” di soci e simpatizzanti essendo noi abituati a riunioni fatte da tre persone. Ben dieci invece fra presenti e deleghe pervenute in rappresentanza di soci assenti. Da segnalare l’uscita dal direttivo della Consigliera Cristina Barzaghi mentre Massimiliano Scala presidente uscente non si è candidato alla guida del Gheppio pur rimanendo all’interno del direttivo. Riconfermato Maurizio Macchetta vice presidente e Nadia Giusto tesoriere.

Il nuovo direttivo rimarrà in carica due anni ed è composto da

Andrea Vari – Presidente
Maurizio Macchetta – Vice Presidente
Nadia Giusto – Tesoriere

Consiglieri
Andrea Bogliardi
Andrea Cucuzza
Salvatore Cucuzza
Michela Pandini
Davide Schiavon
Armando Vaccarini

Altri due “cervelli” soci onorari del Gheppio

GheppioVa in controcorrente il Gheppio che in questa fase, dove spesso si parla di cervelli in fuga, premia e valorizza (ovviamente in modo simbolico perchè mancano i mezzi) chi con la propria opera o attività promuove il Parco della Collina di San Colombano. E’ il caso di Michela Pandini che sta lavorando per la sua tesi di laurea. Argomento? i tassi nel territorio collinare che sta studiando con il valido supporto del dott. Alessandro Ballestrieri, vero esperto in materia con in tasca progetti inediti di ricerca a livello nazionale proprio sui tassi. Location? proprio il nostro parco. Il direttivo quindi delibera di assegnare la tessera di socio onorario per l’anno 2013 a Michela Pandini e Alessandro Ballestrieri. Complimenti e buon lavoro!

Davide Schiavon Socio Onorario 2013

E’ con grande piacere che comunico la decisione presa dal Direttivo di assegnare al dott. Davide Schiavon la tessera n° 1 Socio Onorario 2013. Sotto la lettera.

Miradolo Terme, 04 gennaio 2012

Tessera Socio Onorario a Davide Schiavon

Ho il piacere di comunicarle che il Consiglio direttivo dell’associazione il Gheppio – Parco Collinare ha deliberato di concederle la tessera n° 1 – Socio Onorario anno 2013 per avere promosso il Parco della Collina di San Colombano tramite attività di ricerca in ambito scientifico. La tessera sarà inviata tramite posta prioritaria.

Con stima

il presidente
Massimiliano Scala

Il Gheppio Informa

Il Gheppio Informa

Il Borgo e il Colle si rinnova con un nuovo sito. Le guide turistiche di San Colombano verso il decimo anno di attività. Il Gheppio fra i link utili.

E’ storica l’associazione il Borgo e il Colle che l’anno prossimo compie i dieci anni di attività in favore del territorio e che si rinnova mettendo online un nuovo sito. Si chiama www.visitasancolombano.it ed il nome di dominio è già di per se molto eloquente. Per visitare San Colombano e la Collina ci sono loro, esperte guide sul territorio che da un decennio accompagnano turisti e scolaresche fra le bellezze del paese. Infatti “Il Borgo e il Colle” è un associazione culturale no profit di guide turistiche volontarie che opera per far conoscere e valorizzare il patrimonio storico-artistico e naturalistico di San Colombano al Lambro e del suo colle. Fra le attività le visite guidate ai monumenti, musei, escursioni enogastronomiche, naturalistiche oltre all’organizzazione di incontri culturali. Insomma un altra risorsa importante per la nostra collina e i borghi del Parco.
Come associazione siamo onorati di essere stati inseriti nei link utili, gesto che contraccambiamo inserendo il loro link sul nostro sito.

Economia Circolare: da rifiuto a risorsa. Conferenza 2°parte

Nel museo contadino di Santa Cristina si alzano le Voci della nostra Terra. Un coro di ricordi e di progetti per la Bassa

Marco Ragni

Marco Ragni

DSCF1147Santa Cristina e Bissone. Bello e interessante l’incontro di oggi promosso dagli amici dell’associazione Week end e Tempo Libero in collaborazione con Pro Loco, Museo contadino del Basso Pavese e il patrocinio del Comune di Santa Cristina. Un iniziativa volta a far conoscere e diffondere aneddoti, tradizioni della campagna pavese ma anche dare spazio alle “voci” protagonisti di oggi e di ieri. Un viaggio nei ricordi supportati da fotografie d’epoca e dai racconti dei presenti oltrechè nei sapori della nostra terra con i prodotti della Comunità del Cibo del Basso Pavese. Presenti anche diverse associazioni locali oltre la nostra. C’erano gli amici di E.li.ca di Inverno e Monteleone e la rete di case famiglie Casa Mary oltre a diverse realtà locali come i B&B CasaCandi di Miradolo Terme e la Rossera di Inverno e Monteleone.
E’ stato l’ottimo Marco Ragni, giornalista e promotore principale dell’evento a moderare l’incontro aperto da Andrea Borghi dialettologo, critico letterario e Pavese doc che ha rapito i presenti grazie ad una straordinaria capacità espositiva. Poi è stata la volta di un Lino Veneroni in grande spolvero che ha affondato le parole nelle radici di un tempo passato prima di parlare del suo libro su Gianni Brera e quello su Mariano Dallapè, pioniere della fisarmonica. Il libro intitolato “Il suono di un idea” ha la prefazione di Paolo Conte. Mica pizza e fichi. Il sindaco Elio Grossi ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa invitando a ripeterla ogni anno poi hanno parlato i presenti, le voci della nostra terra. Prima di passare al buffet per la degustazione dei prodotti locali serviti dall’azienda agricola Guglielmini di Miradolo e l’azienda agricola Pratola di Badia Pavese, un giro nello splendido museo che espone pezzi veramente unici della tradizione contadina. L’incontro si è chiuso con un progetto proposto dall’associazione Week end e Tempo Libero: quello di creare una sorta di banca della memoria dove archiviare foto, ricette, segreti, aneddoti del territorio e che veda coinvolti possibilmente tutti i paesi del Pavese.

Economia Circolare. Da rifiuto a risorsa. Ecco il video della conferenza tenutasi a Chignolo Po